• Servizi
    Servizi

    Ogni giorno... in ogni casa

Carta d'identità del depuratore di Castelbellino

Posizione: Castelbellino, via Stazione

Immissione delle acque depurate su: fiume Esino

Anno di messa in funzione: 2003

Volume depurato annuo: circa 1.300.000 metri cubi di acque reflue

Capacità: 11.000 abitanti equivalenti

Comuni serviti: Castelbellino, Moie di Maiolati, Cupramontana, Serra San Quirico, San Paolo di Jesi, Monteroberto

Note: si tratta di un impianto tecnologico a fanghi attivi a servizio di più comuni. L'impianto raccoglie le acque di una rete fognaria di tipo misto e si sviluppa su un'unica linee di trattamento.
Le acque reflue in arrivo dalla rete fognaria sono sottoposte ai trattamenti di grigliatura, dissabbiatura e sedimentazione finale dove i fanghi attivi vengono separati dall'acqua. Disinfezione e scarico sono i passaggi finali del processo.
L'impianto è inoltre dotato di una linea fanghi e di un sistema di automazione e telecontrollo che regola il processo depurativo e consente la trasmissione a distanza dei segnali.

Il depuratore di Castelbellino è strettamente interconnesso con il depuratore di Moie. Infatti, le portate in arrivo dalla rete fognaria possono essere inviate al depuratore di Moie nei limiti della capacità di trattamento dell'impianto stesso. Le portate non trattabili a Moie sono dirottate verso il depuratore di Castelbellino.

Nei prossimi anni è previsto l'ampliamento e potenziamento dell'impianto così da migliorarne le prestazioni depurative. Ciò anche in considerazione dell'ampio territorio servito da questo depuratore che potrebbe ulteriormente estendersi ai comuni di San Paolo di Jesi, Poggio San Marcello, Montecarotto e Staffolo.

 

*Abitanti Equivalenti(AE): unità di misura dei liquami prodotti sia da abitazioni che da attività produttive

Cliccare qui per visionare la scheda relativa alla costruzione e/o ampliamento del depuratore di Castelbellino