Carta d'identità del depuratore di Senigallia

Carta d'identità del depuratore di Senigallia

Posizione: Via Pò, vicino l'autostrada A14

Immissione delle acque depurate su: fiume Misa

Anno di messa in funzione: 1974

Volume depurato annuo: 4.500.000 metri cubi di acque reflue

Capacità: 100.000 abitanti equivalenti

Comuni serviti: Senigallia

Note: si tratta di un impianto tecnologico a fanghi attivi che raccoglie i liquami di una rete fognaria di tipo misto e che si sviluppa su due linee di trattamento.
Tra gli impianti in gestione alla Multiservizi si tratta del maggiore, assieme a quello di Ancona. Il depuratore è soggetto a evidenti fluttuazioni stagionali con elevati carichi in ingresso nei mesi estivi per la forte connotazione turistica della città di Senigallia.

Le acque reflue in arrivo dalla rete fognaria sono sottoposte ai trattamenti di grigliatura, dissabbiatura e sedimentazione finale dove i fanghi attivi vengono separati dall'acqua. Disinfezione e scarico sono i passaggi finali del processo.
Il depuratore è inoltre dotato di una linea fanghi costituita da apposite vasche di ispessimento, da un digestore anaerobico e da una caldaia per fornire l'energia termica necessaria al riscaldamento del digestore.
L'impianto ha un sistema di automazione e telecontrollo che regola il processo depurativo e consente la trasmissione a distanza dei segnali e degli allarmi oltreché il telecomando da remoto delle apparecchiature.
Per i prossimi anni è previsto il potenziamento dell'impianto attraverso la realizzazione di una terza linea biologica, dotata di sistema a membrane, per affinare la qualità delle acque depurate.



*Abitanti Equivalenti(AE): unità di misuradei liquami prodotti sia da abitazioni che da attività produttive

Trovate qui di seguito allegata la scheda relativa alla costruzione e/o ampliamento del depuratore di Senigallia